Skip navigation

COSA DESIDERATE CHE MI AVETE FATTA CHIAMARE?
DONNE SHAKESPEARIANE
da Shakespeare

regia Jana Balkan e Isabella Caserta

con
Jana Balkan, Isabella Caserta, Martine Susana
Elisa Bertato, Davide Bertelè, Martina Colli, Alessandra Marigonda
Andrea Pasetto, Veronica Tollin

musica dal vivo composta ed eseguita da Elisa Goldoni e Valerio Mauro
movimenti coreografici Martine Susana
video Luca Caserta

produzione Teatro Scientifico-Teatro Laboratorio / Estate Teatrale Veronese 2016

L’universo di Shakespeare è costellato da una moltitudine di donne. Nonostante non siano di solito le protagoniste principali delle sue opere, giocano un ruolo fondamentale nella trama. Shakespeare, con la sua capacità di indagare e penetrare l’animo femminile, ha dato vita a personaggi che ancora oggi ci fanno riflettere. Forti o fragili, dominanti o succubi, hanno un notevole potere sugli eventi. La messinscena, tra simboli, richiami e rimandi,  presenta una campionatura di personaggi: Ofelia, Desdemona, Caterina, Venere, le allegre comari, Giulia e Lucetta, Lady Macbeth, Lucrezia, Giulietta e Caterina d’Aragona, donne che si intersecano in un percorso in cui si declinano varie sfaccettature dell’animo femminile, che mette in discussione il loro essere dominanti o dominate, soggetto od oggetto del potere maschile o degli eventi. Alcune scene dello spettacolo sono interpretate nella lingua dei segni.

Torna a Spettacoli in Cartellone                                               Rassegna stampa