Skip navigation

Shakespeare 2016 – Verona Events
LABORATORIO DI TEATRO DANZA DIRETTO DA LINDSAY KEMP
E DA JACQUELYN BESSELL

In occasione del IV centenario della morte di Shakespeare, il Comune di Verona promuove, in collaborazione con Università di Verona e Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio, un Laboratorio di teatro danza con la direzione artistica di Lindsay Kemp tenuto da Lindsay Kemp, affiancato da  Daniela Maccari, e co-diretto da Jacquelyn Bessell.

Il laboratorio accompagna una serie di convegni ed eventi organizzati dall’Università di Verona.

1) Il Bando intende sostenere la formazione specialistica di attori/attrici che parlino lingua inglese e/o italiana che abbiano già maturato esperienza di danza e movimento e di danzatori/danzatrici con esperienza di recitazione fornendo la possibilità di arricchire il loro percorso con uno dei grandi interpreti della scena mondiale e con Jacquelyn Bessell (Guildford School of Acting – Università del Sussex – UK).

2) Il Laboratorio si svolgerà a Verona e sarà su “Romeo e Giulietta”.

3) Il Laboratorio è rivolto ad attori e attrici comunitari ed extracomunitari di età superiore ai 18 anni, che possiedano esperienza di danza o movimento e  a danzatori/danzatrici con esperienza in recitazione.

4) Lo workshop prevede una performance pubblica finale a Verona il giorno 23 giugno.

5) FASE 1 – Selezione per audizioni

Gli interessati dovranno inviare un curriculum con foto (un primo piano e una figura intera) e breve lettera motivazionale tramite e-mail a info@teatroscientifico.com, entro e non oltre il giorno 29 febbraio 2016. Le domande dovranno riportare i dati fiscali del partecipante: data di nascita,
residenza (via, cap. e città), codice fiscale e numero di iscrizione all’ Inps/ex Enpals. Una preselezione dei candidati sarà effettuata tramite la valutazione del materiale inviato. L’esito sarà comunicato direttamente agli interessati a mezzo posta elettronica entro il giorno 15 marzo 2016.

6) FASE 2 – Le audizioni per gli attori selezionati da curriculum si terranno a Verona il 29 e 30 marzo 2016. In questa fase verranno scelti i partecipanti allo workshop e l’ammissione verrà comunicata entro il 20 aprile 2016.

7) FASE 3 – Lo workshop si svolgerà a Verona dal 16 maggio al 22 giugno con performance finale
il 23 giugno 2016.

8) La partecipazione al Laboratorio è completamente gratuita, ma la presenza continuativa è obbligatoria. Ogni eventuale assenza dagli incontri dovrà essere motivata e autorizzata dal direttore. Al termine del Laboratorio verrà rilasciato un attestato di partecipazione.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI CONTATTARE Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio, tel.
045 8031321 e 346 6319280, e-mail: info@teatroscientifico.com www.teatroscientifico.com

 


Esito del laboratorio “Romeo è in ritardo. Pensiamo ad altro!”

Romeo è in ritardo: i sonetti di Shakespeare e la performance sociale – il Videoreportage

 

ROMEO E’ IN RITARDO
Pensiamo ad altro!

ROMEO E' IN RITARDO

Laboratorio teorico/pratico sulla performance pubblica e i linguaggi dell’arte contemporanea

Cosa: incontri teorico/pratici sui linguaggi dell’arte contemporanea con performance finale

Dove: TEATRO LABORATORIO, VERONA (ex arsenale asburgico)

Progetto

Anche leggere e rileggere i classici a cui siamo più abituati sotto la luce del differente punto di vista può portarci a fare scoperte di senso tali da spostare la percezione che abbiamo delle cose e di noi stessi.
Un titolo provocatorio, quello del nostro laboratorio sui linguaggi dell’arte contemporanea e della performance, per una Verona che porta i versi di Shakespeare scolpiti sulle porte della città, per provare a rileggerli e rileggersi in modo diverso, “altro” appunto. Perché forse Romeo si perse sulla strada per salvare Giulietta, ma anche noi spesso finiamo per sentirci smarriti.
L’arte, la creatività, i segni, lo spazio cittadino condiviso, i racconti, il nostro vissuto. Il nostro rapporto spesso così insistito con la tecnologia, nelle sue forme più accessibili (smartphone, fotografia e video digitali, musica ecc).
Potranno far parte di questo studio tutti i pensieri su come viviamo lo spazio di gravitazione funzionale ed emotiva intorno allo spazio aperto e naturale a disposizione, affondando le radici su concetti come lo spazio aperto, l’incerto, lo smarrirsi, il ritrovarsi, la moltitudine, la solitudine, i miraggi.
Noi. Comunità e singoli.
Cose presenti nei classici della letteratura e del teatro come nel nostro tempo, nel nostro vissuto. E allora, siamo per caso anche noi in ritardo, come Romeo?
L’arte performativa, il linguaggio contemporaneo è la strada che abbiamo scelto come modo per relazionarci a questi stimoli con nuove forme di creatività.
Il laboratorio vivrà di continui intrecci tra arti visuali, arti performative e scienze del territorio per appropriarsi criticamente dello spazio, raccontarlo, smontarlo, analizzarlo, elaborarlo, e allo stesso tempo permettere ai partecipanti di raccontarsi, smontarsi, analizzarsi ed elaborarsi.
E provare a creare un atto performativo collettivo tutti insieme.
E allora sincronizziamo gli orologi: non facciamo scherzi! Sono aperte le iscrizioni

Programma

Il percorso si articolerà secondo il seguente calendario di incontri:
sabato 30 e domenica 31 gennaio 2016
domenica 14 febbraio
sabato 19 e domenica 20 marzo
domenica 3 aprile
sabato 16 e domenica 17 aprile
sabato 14 e domenica 15 maggio

Orari: sabato dalle 16 alle 20 – domenica dalle 9,30 alle 13 e dalle 14,30/15 alle 18,00
Ogni incontro sarà suddiviso in due parti:
– la prima parte consentirà l’acquisizione di strumenti di analisi critica e di tecnica creativa, anche attraverso materiali visivi e multimediali
– la seconda parte su esercizi di tecnica performativa, linguaggio del contemporaneo, teatralità, al fine di acquisire coscienza dello spazio, del corpo e il rapporto con gli altri e con l’ambiente.
Negli ultimi incontri il gruppo verrà suddiviso in focus group tematici, composti da 3/4 persone.
A ciascun gruppo verrà assegnato un tema grazie al quale, insieme agli elementi acquisiti nei precedenti incontri, sarà possibile lavorare alla ideazione e creazione di Installazioni/Perfomance che verranno presentate nell’evento finale.
Sarà possibile per gli iscritti partecipare anche solo come fruitori della parte teorica, rimanendo ad assistere come osservatori e suggeritori di idee, e anche in forma discontinua, per favorire il maggior accesso anche a persone con impegni lavorativi. L’organizzazione si farà carico di momenti di recupero per chi non può partecipare sempre.

Formatori

Renzo Francabandera
Giornalista da oltre vent’anni, critico d’arte e teatro. Laurea, Master e Phd in discipline sociali e Master biennale in Arte e Letteratura dell’Era digitale con l’Universidad de Barcelona- IL3 (ESP).
Scrive per numerose testate giornalistiche.
Realizza illustrazioni e copertine per l’editoria e opera come live performer. Ha collaborato per la sezione spettacolo e arti performative alle candidature delle città di Cagliari e Siena nella candidatura a Capitale Europea della Cultura 2019.
La Biennale di Venezia, il PAN e il Maschio Angioino di Napoli, il Palazzo dei Priori di Volterra, il Piccolo Teatro e le Officine Ansaldo di Milano sono alcune fra le tante sedi in Italia che hanno ospitato sue personali.
Tiene laboratori e progetti di formazione sui linguaggi della contemporaneità e l’arte performativa in tutta Italia.

Michela Mastroianni
Esperta di linguaggi, teoria dell’apprendimento e sviluppo della testualità multimediale nel contemporaneo, è insegnante di lingue e letterature classiche. Master in “Ingegneria dei sistemi multimodali per la valorizzazione e la fruizione dei beni culturali” e in “Tecnologie per la Didattica” del Politecnico di Milano, dove collabora a gruppi di lavoro sull’uso degli strumenti del web 2.0 nel settore dell’istruzione, dell’informazione e della cultura nella prospettiva del Lifelong Learning e del Social Learning. Riveste incarichi di coordinamento delle attività di formazione del personale docente e di gestione della comunicazione istituzionale attraverso il web.

organizzazione Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio
info e iscrizioni
045/8031321 – 3466319280- info@teatroscientifico.com – teatroscientifico@libero.it www.teatroscientifico.com